Frequently Asked Questions - All FAQs

FAQs - All FAQs

Un sensore a tenda, dal nome stesso, rileva in un area circoscritta stretta e lunga, crea una sorta di barriera invisibile a protezione di accessi interni e/o esterni. Il sensore a tenda di solito è impiegato all'esterno possono essere :

  • Singolo infrarosso (idoneo all'interno)
  • Doppio infrarosso verticale
  • Doppio infrarosso orizontale
  • Doppio infrarosso laterale PET immune
  • Doppio infrarosso orizontale bilaterale PET immune
  • Singolo  infrarosso e micro onda verticale
  • Singolo  infrarosso e micro onda laterale
  • Doppio infrarosso e micro onda verticale 

Un sensore volumetrico rileva il volume, il movimento di un corpo estraneo nell'area protetta.  Il sensore volumetrico può essere impiegato all'interno ed all'esterno :

  • Singolo infrarosso (idoneo all'interno)
  • Doppio infrarosso 
  • Triplo infrarosso
  • Doppio infrarosso PET immune
  • Singolo  infrarosso e micro onda
  • Singolo  infrarosso e micro onda PET immune
  • Doppio infrarosso e micro onda
  • Doppio infrarosso e micro onda PET immune

L'altezza dei sensori varia dalla tipologia :

Sensori a tenda 

  • verticali 2,10 / 4,00 mt
  • orizontali 1,00/1,50 mt

Sensori volumetrici

  • standard 2,10 / 2,50 mt
  • PET immune 1,00/1,50 mt
  • Long Range 2,10 / 2,70 mt

 

 

 

Alcune centrali wireless usano in modo bidirezionale le bande : RX 434,28/868,89 Mhz - TX 433,48/868,30 Mhz ciò migliora notevolmente la gestione radio ottimizzando il segnale ed aumentando la sicurezza.

La sigla DPO sta per Data Protection Officer, in italiano Responsabile della Protezione Dati RPD, ed è la persona che sarà responsabile del trattamento dei dati personali e quindi della loro protezione all’interno di un’azienda o di un ente pubblico.Il DPO/RPD deve essere in possesso di specifici requisiti: competenza, esperienza, indipendenza e autonomia di risorse, assenza di conflitti di interesse.

La nomina del DPO è obbligatoria per un’azienda o un ente nei casi in cui:

1. il trattamento è effettuato da un’autorità pubblica o da un organismo pubblico, eccettuate le autorità giurisdizionali quando esercitano le loro funzioni giurisdizionali;
2. le attività principali del Titolare del trattamento o del Responsabile del trattamento consistono in trattamenti che, per loro natura, ambito di applicazione e/o finalità, richiedono il monitoraggio regolare e sistematico degli interessati su larga scala; oppure
3. le attività principali del Titolare del trattamento o del Responsabile del trattamento consistono nel trattamento, su larga scala,di categorie particolari di dati personali di cui all’articolo 9 (dati particolari | sensibili) o di dati relativi a condanne penali e a reati di cui all’articolo 10.

  • istituti di credito;
  • imprese assicurative;
  • sistemi di informazione creditizia;
  • società finanziarie;
  • società di informazioni commerciali;
  • società di revisione contabile;
  • società di recupero crediti;
  • istituti di vigilanza;
  • partiti e movimenti politici;
  • sindacati;
  • caf e patronati;
  • società operanti nel settore delle “utilities” (telecomunicazioni, distribuzione di energia elettrica o gas);
  • imprese di somministrazione di lavoro e ricerca del personale;
  • società operanti nel settore della cura della salute, della prevenzione/diagnostica sanitaria quali ospedali privati, terme, laboratori di analisi mediche e centri di riabilitazione;
  • società di call center;
  • società che forniscono servizi informatici;
  • società che erogano servizi televisivi a pagamento.
  • liberi professionisti operanti in forma individuale;
  • agenti, rappresentanti e mediatori operanti non su larga scala;
  • imprese individuali o familiari;
  • piccole e medie imprese, con riferimento ai trattamenti dei dati personali connessi alla gestione corrente dei rapporti con fornitori e dipendenti.